.
Annunci online

prontaapartire
...ma non adesso...


2009, Life


18 dicembre 2009

La Letterina di Pronta!

Caro Babbo Natale,

sono tanti anni che non ti scrivo, ti ricordi di me?

Io mi ricordo di te e un po’ mi manchi.

Un bambino mi disse, in un giorno buio e tempestoso, che non esistevi, che eri solo una favoletta per bimbi e che diventare grandi significava, tra le altre cose, liberarsi di te.

Avevo sette anni e, presa come ero, a macinare il tempo, pensai che aveva ragione.

Mi sbagliavo, quel bambino aveva solo un fratello più grande.

Ieri mattina, avvolta da un freddo insolito per Roma, pensavo che in fondo, per ognuno di noi, qualsiasi cosa "può esistere" basta solo dargli un nome, una forma mentale, uno scopo, una spolverata di fantasia, qualche colore e il gioco è fatto.


                                

 

Ho deciso di riguadagnare i miei sogni, di credere di nuovo nelle mie speranze, e di ritrovare il gusto di guardare le pozzanghere e vederci dentro un pezzetto di una storia da inventare e cambiare, seguendo gli umori dell’anima.

Mi ero dimenticata di te tutta presa a diventare grande, scusa.

A diventare quel tipo di persona che tutti si aspettavano che diventassi. 

Un adulto che amo, in tutte le sue contraddizioni, ma che in questo momento ha, nuovamente, bisogno di credere che se scrivi una lettera di desideri, in un paese lontano, tra fiocchi di neve e campanelli impercettibili ci sarà qualcuno che si preparerà una tazza fumante di cioccolato amaro, si siederà davanti ad un fuoco danzante, si metterà dei buffi occhiali e la leggerà. 

E per quei pochi minuti sarà assolutamente concentrato a pensare come aiutarmi a realizzare quei sogni intrappolati tra carta, inchiostro e punteggiatura.

Non voglio più il Galeone dei Playmobil o il grillo parlante in inglese, lo so, te l’ho chiesti un sacco di volte, troppe.

Vorrei un anno nuovo più semplice da vivere.

Si vorrei solo questo, qualche problema in meno, per riguadagnare la consapevolezza che impegnandosi le cose si possano risolvere.

Lo vorrei per me, i miei affetti, lo vorrei per Roma e per questo buffo paese a forma di stivale.

Vorrei che mi fosse lasciata la possibilità di partecipare veramente a migliorare le cose.

Vorrei che la parola PROGETTO riacquistasse la forza di trasformare le idee, quelle buone, in reali opportunità.


E in ultimo, non mi sono dimenticata che "i vorrei"andavano insieme "alle promesse," ti prometto che sarò meno polemica, meno puntigliosa e capace di vedere l’insieme, senza andare sempre a notare il dettaglio.

Mi impegnerò a ricordarmi, ogni giorno, che sono una persona veramente fortunata.

 

Babbo Natale ti lascio qualche biscotto al cioccolato e un bicchiere di latte sotto l’albero così puoi fare una piccola pausa nella tua notte più lunga.

Con tanto affetto dalla bambina che continua a vivere in me, Pronta.

 

                                                           Buon Natale a tutti voi!




permalink | inviato da pronta a partire il 18/12/2009 alle 23:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


4 febbraio 2009

Time

Nei mille km che ho percorso oggi nell'interland romano, nel brutto, stropicciato, disordinato, inpolverato e spesso dimenticato interland romano ho pensato a quanto è cambiata negli anni la mia percezione del tempo.

Nella prima decina di vita, quando guardavo un calendario e riconoscevo solo i numeri, il tempo che divideva natale dal mio compleanno sembrava infinito, pur nata alla fine di aprile in un giorno di memoria, un tempo senza fine.
Poi arriva la scuola.
L'ho adorata.
Ho imparato a scandire il tempo da settembre a giugno, in un mondo fatto di patti di sangue, morsi allo stomaco, realizzazioni di progetti. Toccando il cielo con un dito passando per le montagne russe degli abbissi.
Il tempo scorreva, alcuni ricordi sembravano già sbiaditi, le sensazioni cominciavano a "fare volume" nei diari scritti e riletti 1000 volte.
In quegli anni il tempo doveva correre, aspettavo il dopo. 
Dopo era più forte di ora, il tempo doveva vincere, io dovevo correre.

Dai 20 ai 30, oggi sembra un soffio.
Mi sembrava di avere dei rimpianti: il tempo l'avevo usato bene? Ero riuscita a piegarlo sui miei progetti? Perchè non potevo ritornare indietro? Perchè non riuscivo ad andare avanti?
Domande solo domande, il tempo era un vicino scomodo, antipatico e recalcitrante.
La sua assenza di cordialità mi spiazzava. 
Non lo capivo, non mi capiva.

Oggi ci ho fatto pace, ho imparato ad ascoltarlo, ci siamo incontrati a metà strada.
Lui prosegue sul suo binario, io sono comodamente seduta nel vagone n.5, posso scendere, qualche volta e poi salire per un altro po'.
Il tempo mi ha insegnato ad apprezzare il presente.
Nelle declinazioni del tempo il presente mi lasciava indifferente.
Non era importante per la memoria.
Un ostacolo per il futuro.
Oggi non ho più paura del presente e pensare al futuro è più semplice, non devo più correre per raggiungere la felicità, è qui con me ora.
Nel mio presente.

dedicato ad S.




permalink | inviato da pronta a partire il 4/2/2009 alle 21:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


10 gennaio 2009

Evviva evviva!

Con la consapevolezza che la formica può vincere contro il gigante ....tié guarda cosa è arrivato nei primi giorni del nuovo anno:



IL RIMBORSO FASTWEB DEI CANONI ACCUMOLATI DURANTE L'ODISSEA DI RESCISSIONE DI CONTRATTO, SENZA ADDEBITI PER BORCHIA DISPERSA...E ANDIAMO!

Il nuovo anno, esattamente il 3 gennaio, ha catapultato sulla terra Matteo Federico e "sgonfiato" Addb!!!!
Un mare di auguri con tantissimo affetto
Pronta




permalink | inviato da pronta a partire il 10/1/2009 alle 9:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Architettura / Ingegneria
2008, Life
2007, Life
2011, Life
2009, Life
2010, Life
Società / Politica / Costume
Viaggi / Libri / Cinema / Arte

VAI A VEDERE

Ottagono
CASABELLA
in area
MaXXi
MaCro
Triennale
Biennale
Tra le Righe
Calycantus
addb
Ombra
Artemisia
Skorpio
ioTocco
rip
Specchio
Gianna
Gians
Un Genovese a Roma
Wardrobe
tr3nta


 

 

       



  

     

 

CERCA